ROMANZI DI Amélie Nothomb: 1 . Colpisci il tuo cuore (Voland, 2018) 2. Riccardin dal ciuffo (Voland, 2017) 3. Il delitto del conte Neville (Voland, 2016) 4. Pétronille (Voland, 2015) 5. La nostalgia felice (Voland, 2014) 6. Barbablù (Voland, 2013) 7 . Uccidere il padre (Voland, 2012) 8 . Una forma di vita (Voland, 2011) 9 . Viaggio d'inverno (Voland, 2010) 1 0 . Causa di forza maggiore (Voland, 2009) 1 1 . L'entrata    di    Cristo    a    Bruxelles    (Voland, 2008) (RACCONTO) 1 2 . Nè di Eva né di Adamo (Voland, 2008)  1 3 . Splendente    come    una    padella    (con    K. Crèvecoeur) (Einaudi, 2007) 1 4 . Diario di rondine (Voland, 2007) 1 5 . Acido Solforico (Voland, 2006) 1 6 . Biografia della fame (Voland, 2005) 1 7 . Antichrista (Voland, 2004) 1 8 . Dizionario dei nomi propri (Voland, 2004) 1 9 . Cosmetica del nemico (Voland, 2003) 2 0 . Metafisica dei tubi (Voland, 2002) 2 1 . Stupore e tremori (Voland, 2001) 2 2 . Mercurio (Voland, 2000) 2 3 . Attentato (1999) 2 4 . Ritorno a Pompei (Voland, 2005) 2 5 . Le Catilinarie (Voland, 2005) 2 6 . Libri da ardere (Robin 2003) (TEATRO) 2 7 . Sabotaggio d’amore (Voland, 2004) 2 8 . Igiene dell’assassino (Voland, 1997)
SCRITTORI CHE LEGGO
LEGGO E SCRIVO
Amélie Nothomb è una delle scrittrici più originali degli ultimi anni. Figlia di un barone, ambasciatore del Belgio in Giappone, è nata a Kobe il 9 luglio del 1967 ma ha vissuto anche in Cina, in Bangladesh, a New York e a Bruxelles. Amélie ha una sorella, Juliette, poetessa. Nel 1992 Amélie ha debuttato come scrittrice con Igiene dell’assassino e da allora pubblica un romanzo all’anno. Autrice prolifica, scrive tre-quattro libri all’anno e pare sia arrivata all’ottantunesimo. Ogni volume è come un parto, di difficile e sofferta gestazione ma la paura dell’autrice, ogni volta, è che quello appena finito sia l’ultimo. Scrivere è fatica ma per lei sarebbe molto più difficile vivere senza scrittura: ha passato più di metà della sua vita a farlo. Praticamente, isolata nella sua inespugnabile casa, vive scrivendo. Tutti i giorni si alza alle quattro e beve mezzo litro di tè nero, abbigliata con la sua tuta arancio che lei definisce “nucleare”. Ormai è ricchissima. Non ha il computer, né il telefono e nemmeno la televisione. Scrive ovunque ma sempre a mano, con la penna stilografica. È considerata un’icona, un’autrice di culto da parte dei suoi fedeli lettori, i “nothombophiles”, pazzi di lei e dei suoi personaggi: obesi, assassini, perversi, eccessivi, rabbiosi, ossessivi, voluttuosi. In Italia è pubblicata dall’editore romano Voland a cui Amélie Nothomb è rimasta fedele fin dal suo esordio letterario.  Colpisci il tuo cuore (2018) è il suo 26° romanzo.
Amélie Nothomb
Roma, 23 febbraio 2015: Federica Marchetti incontra Amélie Nothomb alla presentazione di Pétronille
Roma, 11 luglio 2017: Federica Marchetti incontra Amélie Nothomb alla presentazione di Riccardin dal ciuffo
Intervista all’editore (Daniela Di Sora della Voland) realizzata da Federica Marchetti nel 2012.