L E G G O     e     S C R I V O Recensioni, articoli, racconti inediti e pensieri sciolti di Federica Marchetti
2017 Celebrazioni per Carlo Cassola (NewTuscia, 13/3) Dossier Malet (Writers Magazine Italia, n. 48), febbraio) 2016 Il ritorno di Viterbo in Gialo (NewTuscia, 10/12) Il filo di Anna di Anna Merolle (NewTuscia 29/11) Ritorno della Scrittrice abita qui  (NewTuscia, 20/11) I 50 anni di La valle delle bambole (NewTuscia, 14/10) I 60 anni di Peyton Place (NewTuscia, 4/10) Gli 80 anni di Via col vento (NewTuscia, 13/9) Il delitto del conte Neville di Amélie Nothomb (NewTuscia, 4/8) Miracolo a Piombino di Gordiano Lupi  (NewTuscia, 7/7) Un tè con Jane Austen e Agatha Christie  (NewTuscia, 23/5) Tre regine Tudor in libreria (NewTuscia, 16/5) Doppio anniversario: Charlotte Brontë e Shakespeare (NewTuscia, 22/4) Il club di lettura è tornato in città  (NewTuscia, 9/4) Celebration Malet (NewTuscia, 3/3) Quarant’anni dopo (NewTuscia, 20/2) Celebration James (NewTuscia, 19/2) 2015 Agatha Christie, la donna del mistero  (Writers Magazine Italia, n. 44, novembre) Lettere d’amore di Enrico VIII a Anna Bolena (NewTuscia, 10/4) Pétronille di Amélie Nothomb (NewTuscia, 3/4) 2014 2013 2012 2011 2010 2009 2008 2007 La Signora in Giallo (Fiction TV) La Viterbo del Maresciallo Rocca (Fiction TV) 2006 2005 2004
                      RECENSIONI                        RACCONTI INEDITI              PENSIERI SCIOLTI                            ARTICOLI                
Non ho mai avuto un diario personale ma, alla fine, scrivere un blog (verticale) è come tenere un diario con l’unica differenza che, in rete, si spera lo leggano in tanti! Spesso mi domandano quale differenza c’è nello scrivere saggistica e narrativa. La differenza è tutta dentro l’anima di chi scrive, nella voglia di mettersi in gioco, nella tentazione di lasciarsi andare, nel timore di rivelarsi troppo. La saggistica è un omaggio alla storia personale di chi ha scelto l’argomento a cui dedicare un libro. La narrativa è fantasia e sofferenza: è mettere in scena le proprie esperienze, dirette e indirette e rielaborarle con l’immaginazione senza trascurare l’abisso in cui si scende per trovare personaggi e ispirazione. 8 gennaio 2017 Si chiamano millantatori, ladri di idee. Sono disonesti incapaci di dare ma solo di prendere, di sottrarre, di derubare un pezzo di anima a tutti coloro che servono ai loro scopi. Si danno le arie, si pavoneggiano, sguazzano nella loro evidente mediocrità e credono di farla in barba agli altri perchè sottovalutano le intelligenze altrui. Dai sorrisi luciferini e dagli occhi di ghiaccio vagano per la città elargendo saluti compiacenti e sguardi compiaciuti. 17 settembre 2016 Mio marito mi ha appena detto un cosa importantissima che spesso mi dimentico: che non sono da temere gli ambiziosi intelligenti e capaci ma sono da evitare gli ignoranti megalomani disonesti cioè i cretini!!! Grazie, me lo devo appuntare da qualche parte altrimenti me lo scordo di nuovo. 11 agosto 2016 Io che nella vita sono una chiacchierona, un fiume in piena, con idee precise e tanti progetti sempre in corso, appena mi creo un-quasi- blog smetto di elaborare idee e mi blocco davanti alla tastiera. Forse ho paura di condividere pensieri e opinioni con tutti. Non mi credevo così riservata 13 agosto 2013